fibra ottica, quindi?

Screenshot_2014-09-12-17-15-13   Screenshot_2014-09-12-17-15-25

Hai mai sentito parlare della fibra ottica o ti sei mai chiesto come potrebbe esserti utile nel tuo business? Cosa significano queste immagini che ho copiato dal mio telefono?

Stamattina, parlando con un cliente, ho sentito fare un ragionamento che dovrei fare IO ai miei clienti.

Ma facciamo un passo indietro, cerco di spiegarti come sei collegato ad internet oggi.
Tipicamente nell’ufficio del cliente arriva una adsl 8mega o al massimo 20mega, e solitamente sono prestazioni dignitose per chi deve scaricare file, immagini, fare ricerche o comunque lavori non troppo impegnativi.

Ok, ma quando devi inviare dei file, o una email con un allegato “corposo”, cosa succede?
Passano diversi minuti prima che l’invio sia riuscito, sempre che non si blocchi nel frattempo.

Questo perchè l’adsl è un canale condiviso, cioè tutta la zona che la centrale copre deve far fronte a tutti gli utenti connessi nel medesimo momento, oltretutto il doppino di rame ha il pregio che costa relativamente poco ma le sue capacità di collegamento diminuiscono e degradano man mano che ci si allontana dalla centrale, e comunque il suo limite e conosciuto ormai a tutti.
Fattore molto importante: la banda con la quale carichiamo dati verso internet è decisamente inferiore a quella che abbiamo per scaricare, quindi asimmetrico:
da qui l’acronimo Asymmetric Digital Subscriber Line.

La fibra ottica, invece, apre le porte. Anzi, apre il portone! Il limite teorico è 100mega in entrambi i sensi, in condizioni ottimali, il test che ho fatto poco fa invece è un dato reale, limitato anche dalla scheda wifi del mio cellulare che “sega” un bel po’ l’effettiva banda disponibile.

Torniamo al ragionamento che ho sentito stamattina. Testuali parole del cliente: “non me ne frega niente di spendere 100/200 euro al mese, se solo riusciamo a lavorare come si deve. Ogni volta che mi devo collegare al server remoto o devo inviare dei file da 100 mega, io e i miei collaboratori dobbiamo aspettare 10 minuti… sai in un mese 10 minuti qua e 10 minuti là quanto fanno? Sai quanto vale un’ora di un professionista?”.

5 mail pesanti/collegamenti al server di media giornaliera = 50 minuti persi, per ogni persona. loro sono in 6, quindi ogni giorno buttano 5 ore complessive per colpa di un collegamento lento. 100 ore al mese. Facciamo che siano tutti sottopagati questi ingegneri e quantifichiamo in 20€ l’ora?
Già, 2000 € buttati in collegamenti internet inefficienti.

Sia chiaro, la fibra ottica non arriva in tutte le zone, sono più le aree non coperte da quelle coperte, e in quelle coperte gli accessi sono limitati. Ma se tu fossi tra i pochi fortunati che hanno la possibilità di essere allacciati ad internet in fibra cosa faresti? Te la sentiresti di fare un piccolo investimento per migliorare le performance della tua attività ed efficientare il tuo lavoro e quello dei tuoi collaboratori?

Per sapere se possiamo aiutarti ad aprirti le porte di internet è sufficiente richiedermi una consulenza e, vedrai, quello che ti costa una connettività come si deve è molto meno di quello che pensi.

Scrivimi su info@simplecom.it e proponimi un incontro, sarò lieto di consigliarti il miglior modo di connetterti al resto del mondo.